In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Etica di Scientology: manipolazione e intrappolamento (Seconda Parte)

Il modo in cui viene usata all'interno per piegare la volontà individuale.

Di Samba-riò (ex staff italiano) con la collaborazione di Simonetta Po, ottobre 2003.
(Si veda anche Viaggio nel mondo dell'Etica di Scientology).

 
Torna alla prima parte

Le Condizioni

Le condizioni hanno un ruolo fondamentale all'interno dell'Etica di Scientology. Secondo Hubbard sono degli stati operativi realmente esistenti nell'universo fisico e che riguardano sia le organizzazioni che i singoli individui.
Nell'universo mest esistono formule collegate a questi stati operativi. Ognuna di esse è costituita da una serie di ben precisi gradini.
[ů]
La prima cosa da sapere riguardo queste condizioni è che ogni gradino di una formula è collocato in una sequenza ben precisa e deve essere eseguito in base a tale sequenza. ╚ assolutamente disastroso invertire l'ordine di sequenza di due o più azioniů
[ů]
Un dato fondamentale è che se le formule non sono conosciute o non vengono applicate in modo corretto, un'organizzazione esce indebolita da ogni crisi.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology, New Era Publications, ed. 1989)
Le condizioni vengono generalmente assegnate in base alle statistiche produttive. Per esempio se uno è salito da 10 libri venduti a 20, è in una Condizione di Abbondanza; se è sceso a 5 è in una Condizione di Pericolo. In Scientology le statistiche sono calcolate con una scansione settimanale.

Hubbard sostiene di aver scoperto le condizioni, non di averle inventate. Partendo dal gradino più basso esse sono:

Confusione, Tradimento, Nemico, Dubbio e Impedimento.

Fino a Impedimento lo scientologist è considerato fuori dal gruppo e deve mettere a posto la sua etica prima di rientrare a farne parte a tutti gli effetti.

Le condizioni successive sono:

Non esistenza
una statistica che ha avuto un crollo verticale. Non Esistenza è anche quando si inizia a lavorare in un nuovo posto o vi si rientra dopo esserne stati allontanati.
Pericolo una statistica che ha subìto un brusco calo.
Emergenza
una statistica in leggero calo o che si mantiene costante (per Scientology la stabilità è già emergenza poiché come filosofia predica la ricerca esasperata dell'espansione).
Normale Operatività una statistica in leggero aumento.
Abbondanza una statistica che è aumentata in modo sensibile.
Potere Normale Operatività costante su una fascia altissima di produzione.

Pericolo potrebbe essere assegnata se lo scientologist è, magari, impelagato in qualche situazione che mette in grave pericolo il suo posto di lavoro. Quindi non sempre vengono usate le statistiche come strumento di valutazione; questo è vero soprattutto per le condizioni inferiori.

I dogmi di LRH non lasciano margine di manovra. Tutti gli scientologist devono trovarsi in una delle condizioni da lui descritte. Come conseguenza sono obbligati a seguire le azioni previste dalle formule, nella loro esatta sequenza.

Questo è uno dei punti di forza dell'Etica di Scientology e ha effetti profondi sugli affiliati. Infatti le condizioni inferiori inducono alla fedeltà verso il gruppo, mentre quelle superiori alla produttività. La vita di chi ne è soggetto a tempo pieno (come i membri dello staff delle Org o i membri della Sea Org) è perciò un continuum di rieducazione-produzione.

L'opera di rieducazione è una costante delle formule delle condizioni inferiori. In esse appare anche il comun denominatore di tutta l'Etica di Scientology già esaminato nella sezione dedicata agli Overt e Withhold: le forzature e le esagerazioni arbitrarie a cui ci si deve adattare per poter proseguire nel cammino verso la libertà totale. Ciò si nota fin dalla condizione più bassa, quella di Confusione:

a) Confusione

La formula per la condizione di Confusione è:

Scopri dove tu sei.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
Il messaggio è esplicito: "sei così confuso che non sai neanche dove ti trovi". Ma chi viene messo su questa condizione sa benissimo dove si trova.

L'assegnazione ha un forte potere invalidante. Così descritta dovrebbe essere applicata a chi è disorientato, in stato confusionale o sotto shock. Personalmente ho potuto notare vari casi che dimostravano il contrario. In uno di questi casi Confusione era stata comminata per non aver raggiunto degli obiettivi di produzione che, tra l'altro, erano irraggiungibili.

Ne esiste anche una formula estesa:

1. Localizzativo (*) nell'area in cui ci si trova.
2. Paragonare l'area in cui ci si trova ad altre aree in cui ci si trovava.
3. Ripetere il gradino 1.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)

* Localizzativo: un procedimento che serve ad aiutare una persona a localizzare le cose e se stesso nell'ambiente.

Il localizzativo viene anche usato come assistenza per gli ubriachi, per riportarli in tempo presente.

Come succede per gli Overt e Withhold, esiste un margine di interpretazione che dà un grande potere all'Ufficiale di Etica. Per accordare il superamento di questa condizione egli può far riscrivere la formula diverse volte, e lo farà nella stragrande maggioranza dei casi. "Scopri dove tu sei" potrebbe anche essere risolta con "Sono all'interno di un gruppo che lavora per il bene dell'umanità", compiendo il primo passo verso l'indottrinamento.

b) Tradimento

Il tradimento avviene dopo che è stata concessa la fiducia.
Si scoprirà, non senza turbamento, che una persona che accetta un posto o una posizione e poi non agisce in conformità con tale posto, inevitabilmente sconvolgerà o distruggerà qualche parte di un'organizzazione. Non sapendo di essere il ___________ (nome del posto), sta commettendo, di fatto, un tradimento.

La formula per la condizione di Tradimento è:

Scopri che tu sei.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)

"Scopri che tu sei" è ambiguo: può significare tutto e il contrario di tutto. Anche in questo caso la genericità della formula permette all'E/O [Ufficiale di Etica] di rendere la vita dura a chi deve superarla arrivando sempre, comunque, verso una soluzione conforme alla filosofia di Scientology.

c) Nemico

Quando una persona è dichiaratamente e consapevolmente nemica di un individuo, un gruppo, un progetto o un'organizzazione, esiste una condizione di Nemico.

La formula è costituita da un gradino:

Scopri chi sei veramente.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)

La formula contiene una netta allusione: per uscire dalla condizione di Nemico si deve scoprire chi si è veramente, come a voler dire che, intimamente, chiunque è amico di Scientology.

Ma LRH afferma anche che si è diventati "dichiaratamente e consapevolmente" nemici. Molti, risalendo le condizioni, si rendono conto di non aver mai fatto nulla del genere. Va sottolineato che chi risale le condizioni partendo ad esempio da Confusione (la più bassa) si ritroverà necessariamente a dover completare anche le formule delle condizioni successive, ritrovandosi ad un certo punto "nemico" pur senza esserlo mai stato né dichiaratamenteconsapevolmente. Ad esempio nel caso citato in precedenza un supervisore era stato assegnato ad una condizione di Confusione per aver lasciato andare via due studenti - a poche ore dalla chiusura delle statistiche - senza aver fatto loro completare il corso. I due erano ben distanti dal completamento, ma erano stati inseriti negli obiettivi da raggiungere quella settimana. La colpa del supervisore in realtà era quella di non aver raggiunto un target di produzione obiettivamente irraggiungibile.

Nei frequenti casi in cui non si è mai diventati nemici dichiarati e consapevoli, è necessario inventare un "essere diventato nemico" su cui mettere l'attenzione per adattare la realtà a ciò che ha scritto LRH. Si tratta di un'arrampicata sugli specchi. Il "non aver raggiunto un obiettivo impossibile" può diventare "un consapevole e deliberato sabotaggio".

d) Dubbio

Quando non si riesce a prendere una decisione riguardo a un individuo, un gruppo, un'organizzazione o un progetto, esiste una condizione di Dubbio.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)

La formula è composta da 8 gradini che servono a valutare ogni aspetto della situazione e a prendere una decisione definitiva.

Se lo scientologist mentre risaliva Confusione ha scoperto di essere nel luogo mentalmente più sano del pianeta (la Chiesa di Scientology); su Tradimento ha realizzato di essere un Thetan che deve aiutare Scientology; e su Nemico ha capito di voler aderire pienamente ai voleri di Hubbard, egli è già pronto per risalire la condizione di Dubbio, eliminando qualsiasi intenzione contraria alla Chiesa di Scientology.

Ma se la condizione è stata assegnata in modo punitivo o arbitrario egli non ha mai avuto alcun dubbio su Scientology. Così deve inventarsene uno inesistente, avanzando ancora nella difficile arrampicata sugli specchi che porta alle condizioni superiori. Ma inventare situazioni inesistenti riferite a presunte colpe individuali, e poi doversene fare carico, è molto pesante.

e) Impedimento

Al di sotto di Non Esistenza c'è la condizione di Impedimento. L'individuo ha cessato di essere solamente inesistente, come membro del gruppo, ed ha assunto le caratteristiche di un nemicoů

Questa condizione viene assegnata a beneficio degli altri, in modo che non cadano nell'errore di fidarsi della persona.

La formula di Impedimento è:

1. Stabilire chi sono i propri amici.

2. Assestare un colpo efficace ai nemici del gruppo a cui si è finto di appartenere, nonostante il pericolo personale.

3. Rimediare al danno che si è fatto con un contributo personale ben superiore a quanto usualmente richiesto ad un membro del gruppo.

4. Chiedere di ricongiungersi al gruppo, chiedendo a ciascun membro il permesso di rientrare nel gruppo, e rientrarvi solo col permesso della maggioranza; in caso di rifiuto, ripetere (2), (3) e (4) fino a che non venga concesso di essere nuovamente un membro del gruppo.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)

Qui si conclude il percorso verso la fedeltà al gruppo tramite una procedura di autocritica pubblica che ha sicuramente dei risvolti umilianti (gradino 4). I gradini dall'1 al 3 costituiscono la fase finale della rieducazione. Come si fa ad "assestare un colpo efficace ai nemici del gruppo"? Se non esistono connessioni con gruppi antisette o persone antagoniste i nemici possono essere pensieri e comportamenti dello scientologist stesso.

Se la formula è scollata dalla realtà dei fatti, chi la affronta tende a prendersela con pensieri e azioni (vere o presunte) non conformi all'ortodossia hubbardiana. Questo contribuisce a renderlo più zelante e più conformista. Le condizioni inducono spesso a uno spostamento d'attenzione in cui il "nemico" diventa quello nascosto nella propria mente.


Il motivo per cui le condizioni funzionano

Il motivo principale è lo stesso che vale per l'auditing. In ogni procedimento di auditing c'è la ricerca di una realizzazione:

Qualcosa che il pc comprende o sente improvvisamente: "Beh, guarda un po'!"
(L. Ron Hubbard, Dizionario Tecnico di Dianetics e Scientology)
Dosi massicce di auditing equivalgono al raggiungimento di molte realizzazioni. Analizzare tale meccanismo non fa parte degli scopi di questo saggio [8]. Sicuramente le realizzazioni possono produrre una grande euforia e, qua e là, portare dei cambiamenti nella vita dello scientologist. ╚ appurato però che i miglioramenti sono temporanei. Infatti con l'asserzione "l'auditing funziona" si intende che produce dei risultati e che la gente paga volentieri per farne dell'altro; realtà ben diversa dal significato inteso dalla propaganda ufficiale secondo cui l'auditing porta dei benefici spirituali stabili.

Allo stesso modo le condizioni "funzionano" perché, applicate settimanalmente, impongono una continua introspezione nei confronti delle cose che non vanno e una costante ricerca dei comportamenti ottimali. Può darsi che si scoprano cose banali tipo "devo dormire di più ed essere più organizzato"; l'individuo abbandonato a sé stesso spesso dimentica queste ovvietà, oppure non ha la forza per metterle in pratica, mentre sotto la routine dell'Etica di Scientology si viene sottoposti a una pressione costante volta all'applicazione di ciò che è indicato nelle formule delle condizioni. Uno degli effetti collaterali è che molte azioni che andrebbero fatte vengono portate a termine.

I membri della Sea Org dedicano la loro vita esclusivamente a Scientology e la chiesa fornisce loro anche vitto e alloggio. L'applicazione delle condizioni si riflette quindi esclusivamente nel mondo chiuso a cui appartengono. Gli staff delle Org hanno più contatti col mondo esterno visto che devono provvedere personalmente a vitto e alloggio al di fuori dei locali della chiesa. L'uso delle condizioni influenza in larga parte il loro impegno in Scientology e in misura minore i contatti col mondo esterno.

Nei due casi sopracitati l'etica ha un controllo costante sulle vite degli staff grazie alla grande quantità di tempo che essi dedicano a Scientology. Le statistiche aiutano a cementare questo controllo costringendoli ad applicare settimanalmente una condizione, creando così il sopracitato continuum di rieducazione-produzione.

Più diversificata è la posizione degli scientologist che fanno parte del pubblico. Molti di loro hanno un lavoro e frequentano le Org la sera o nei fine settimana. L'uso delle condizioni è meno costante e più indirizzato al loro operare nel mondo esterno. Chi riceve i servizi della chiesa può finire dall'E/O perché non si impegna come studente o come prechiaro, allo scopo di tornare a essere un bravo scientologist. Siamo ancora nel campo della rieducazione-produzione. Ma il pubblico applica le condizioni alle proprie dinamiche quindi anche a settori della vita che non sono strettamente legati alla Chiesa di Scientology.

È una regola fondamentale in queste dinamiche che ogni volta che prendi una soluzione che non tiene in considerazione le altre dinamiche e che non tiene in considerazione i loro interessi, otterrai un fallimento generale.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
Se una persona del pubblico si sottopone a un ciclo di etica non viene preso in esame solo il suo essere un cattivo adepto, ma vengono considerate tutte le aree della sua vita. Un ciclo di etica è anche un servizio a pagamento che lo scientologist decide di acquistare quando considera di averne bisogno. Inoltre la "tecnologia" relativa è sempre disponibile ed è frequente che chi non è staff applichi le condizioni di propria iniziativa.

Esistono anche tecniche specifiche, che si possono usare per mettere a posto la propria etica, basate su condizioni e dinamiche. Due di queste sono lo Scambio attraverso le dinamiche [9] e le Condizioni sulle dinamiche [10].

Lo "screening" continuo, prodotto dalle condizioni, è presente nella vita degli scientologist del pubblico anche se non raggiunge la frequenza ossessiva subita dagli staff. Però è sufficiente a mantenere la compattezza del gruppo e a produrre dei risultati o l'illusione che ci siano stati dei risultati.


La funzionalità delle formule delle condizioni superiori si può riassumere nel principio: "fare le azioni che funzionano ed eliminare quelle che non funzionano". ╚ l'incontro tra buon senso e dogmatismo a produrre cambiamenti che vengono citati quando si vuole affermare che la "tecnologia" di etica funziona. Eppure, analizzando le formule stesse, si vede che i motivi sono più banali:

a) Non Esistenza

1. Trova una linea di comunicazione
2. Fatti conoscere
3. Scopri che cosa è necessario o voluto
4. Fallo, producilo e/o presentalo.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di scientology)
I punti 3 e 4 rientrano nel principio sopradescritto. Si tratta di scoprire cosa è richiesto per far funzionare il posto ed evitare ciò che non è richiesto.

b) Pericolo

1. Evita le abitudini o normali routine.
2. Affronta la situazione e qualsiasi pericolo essa presenti.
3. Assegna a te stesso una condizione di Pericolo.
4. Metti in la tua etica personale scoprendo cosa è fuori etica in ciò che stai facendo; usa l'autodisciplina per correggere ciò e sii onesto e leale.
5. Riorganizza la tua vita in modo che la situazione pericolosa non ti si ripresenti continuamente.
6. Formula e adotta una salda linea di condotta che d'ora in poi individui la stessa situazione e impedisca che essa continui ad insorgere.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di scientology)
I punti 1, 4, 5 e 6 sono variazioni dello stesso tema. Il punto 3 rientra invece nei gradini che danno grande potere discrezionale all'E/O con obiezioni del tipo "cos'hai fatto esattamente per assegnare a te stesso una condizione di Pericolo?" Anche il punto 2 nasconde delle insidie simili.

c) Emergenza

1. Promuovi. Questo vale per un'organizzazione. Per un individuo sarebbe meglio dire: produci.
2. Cambia la tua base operativa.
3. Economizza.
4. Quindi preparati per consegnare il tuo prodotto.
5. Irrigidisci la disciplina.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di scientology)
I punti 2 e 5 rientrano nel principio di base. Il punto 1 ne rappresenta una variazione che può essere tradotta in "fai quelle azioni produttive che funzionano".

d) Normale Operatività

1. In Normale Operatività, il modo per mantenere un incremento è non cambiare nulla.
2. L'etica è molto mite, il fattore giustizia è abbastanza mite, non vengono intraprese azioni particolarmente severe.
3. Una statistica migliora, quindi esaminala attentamente, scopri ciò che l'ha fatta migliorare e poi fallo senza smettere di fare ciò che stavi facendo prima.
4. Ogni volta che una statistica peggiora un poco, scopri subito perché e ponivi rimedio.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di scientology)
In questo caso la formula è esplicita.

e) Abbondanza

1. Economizza. La prima cosa che devi fare in Abbondanza è economizzare e poi stare bene attento a non comprare niente che costituisca un impegno per il futuro. Non comprare niente che costituisca un impegno per il futuro, non assumere nessuno che costituisca un impegno per il futuro, niente. Tutto ciò fa parte di questa economia; stringi il freno.
2. Paga tutte le fatture. Raccogli tutte le fatture che riesci a scovare in qualunque posto, ogni lira di cui sei debitore sulla faccia del pianeta, e pagale.
3. Investi il resto in agevolazioni per la tua attività; aumenta le possibilità di consegnare il tuo prodotto.
4. Scopri che cosa ha prodotto la condizione di Abbondanza e rafforzala.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di scientology)
È chiaro che il punto 4 è quello che determina il successo della formula. E tale punto non è altro che l'ennesima sottolineatura del principio su cui si basano le condizioni da Non Esistenza in su: fare ciò che funziona ed eliminare ciò che non funziona.

Ma LRH ha scritto:

La prima cosa da sapere riguardo queste condizioni è che ogni gradino di una formula è collocato in una sequenza ben precisa e deve essere eseguito in base a tale sequenza. ╚ assolutamente disastroso invertire l'ordine di sequenza di due o più azioni.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
Questo dogma serve a contrastare ciò che suggerirebbe il semplice buon senso, e cioè che ci siano gradini più importanti di altri all'interno di una stessa formula. Usando il buon senso, infatti, diventa chiaro che: 1) le formule non vanno seguite necessariamente nell'esatto modo in cui sono state elaborate da LRH; 2) alcuni passaggi delle formule sono assurdi; 3) la "tecnologia" di etica elaborata da Hubbard non va presa alla lettera.

Egli invece vuole essere preso alla lettera, e infatti scrive:

Ma che cosa fai quando il grafico della tua statistica indica che sei salito di condizione, prima ancora di aver avuto la possibilità di completare una formula? Lasci perdere la formula e inizi quella successiva? La risposta è "NO". Devi completare la formula che hai iniziato.

Il completamento di una formula è molto importante. Non si stabilisce semplicemente qual è la formula da seguire. La si completa.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)

╚ logico che una condizione può migliorare perché ci si è messi a lavorare o perché, semplicemente, il periodo è diventato favorevole per motivi esterni (esempio: il supervisore ha molti studenti grazie ai registrar che sono stati bravi a vendere corsi).

Una condizione che migliora senza che ne sia stata applicata la formula è la dimostrazione che non sempre è necessario seguire in modo pedante la "tecnologia" di etica. Per questo LRH ha stabilito che si deve tornare indietro e completare la formula. ╚ un modo per smentire la realtà, ribadire i principi su cui si basa l'ortodossia e ristabilire il controllo sugli individui.


Abilità

La ragnatela ideologica hubbardiana funziona anche con le condizioni. Il dogma secondo cui un Thetan è così abile da poter fare qualsiasi cosa se solo lo desidera, è seguito dall'accoppiata "Le condizioni esistono" + "Per migliorarle occorre seguire gli esatti gradini di una formula".

╚ proprio l'idea del Thetan potente come un dio a conferire valori assoluti alla "tecnologia" di etica. Ciò che viene esclusa è la predisposizione personale. Secondo Hubbard basta indicare cosa deve essere fatto perché magicamente si risolva tutto, ignorando quelle che sono le debolezze, i limiti e le incapacità tipiche di ogni essere umano.

Il concetto si ripete in vari punti della filosofia di Scientology. Anche la "tecnologia" di studio afferma che chiarendo tutte le parole si ha la comprensione del testo e che molte incapacità dovute alle malcomprensioni svaniscono.

Più affine all'etica, proprio perché è legato a come viene gestita l'intera struttura di Scientology, è il principio dell'Hat:

(letteralmente: CAPPELLO) Gergo per il titolo ed il compito di un posto nella Chiesa di Scientology. ╚ preso dal fatto che in molte professioni, come i ferrovieri, il tipo di cappello indossato indica la mansione.
(L. Ron Hubbard, Dizionario Tecnico di Dianetics e Scientology)
Se uno ha ricevuto tutto l'addestramento relativo a un posto allora è in grado di far andare bene quel posto. Fattori come talento, debolezze e inclinazioni personali vengono ignorati.


Conclusione

Le condizioni costituiscono uno strumento agile e i concetti su cui si basano sono semplici ed efficaci. Questo se non teniamo in considerazione gli aspetti coercitivi dell'Etica di Scientology come la disconnessione, la dichiarazione di persona soppressiva e l'RPF. In Scientology le azioni aggressive e quelle raffinate si sommano tra loro. Le condizioni giocano in modo più soft. ╚ la differenza che esiste tra clava e fioretto. Il tipo di attacco è brutale solo a livello ideologico perché non lascia vie di scampo. Ma non è violento. Semplicemente lo scientologist sa che si deve trovare per forza in una condizione e che deve applicare le formule relative.

 
 


Statistiche

Noi premiamo la produttività e le statistiche alte e puniamo l'improduttività e le statistiche basse. Sempre.

Inoltre, facciamo tutto in base a statistiche, non in base a dicerie o personalità o raccomandazioni. E ci accertiamo che ognuno abbia una qualche statistica.

Promuoviamo solo in base a statistiche.
Puniamo solo le statistiche basse.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)

Le statistiche (in gergo Stats) determinano le condizioni di qualsiasi membro dello staff, organizzazione o area di Scientology. Ogni posto di un'Org ha una o più Stats. Esempio: quella di un auditor è "Ore di auditing ben fatte".

Le Stats vengono "chiuse" ogni settimana e riportate su un grafico per visualizzarne la tendenza nel tempo e vedere se la produzione si sta espandendo. La condizione si deduce paragonando la produzione della settimana appena conclusa con quella della settimana precedente.

╚ nota l'ossessione di LRH per le statistiche, così esagerata da criminalizzare chi ha statistiche basse e affermare che chi le ha alte può godere di un'ampia impunità:

Non svolgere mai indagini su una persona con statistica alta. Non accettare mai una nota di etica su tale persona, semplicemente rimandala indietro con scritto 'Spiacente, ha statistiche alte'.
L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
Egli, come metodo superiore in grado di garantire giustizia e prosperità, ha decretato che in Scientology si puniscono le Stats basse e si premiano quelle alte. In realtà le statistiche danno un contributo decisivo al sistema coercitivo e di manipolazione grazie al quale la Chiesa di Scientology sottomette i propri aderenti. In questo caso è vero più che mai il concetto di prigione senza sbarre perché l'accoppiata statistiche/condizioni genera un universo chiuso, dal quale non si può scappare, le cui basi poggiano sui dogmi istituiti da LRH.


Statistiche e Condizioni

Dato che le condizioni provocano un ciclo infinito composto da fedeltà al gruppo e produzione (vedi capitolo precedente), chi lavora in un'Org di Scientology viene spinto continuamente - passando per la fedeltà al gruppo - verso una produzione sempre maggiore misurata dalle statistiche. Non ci sono alternative tra "manipolazione del pensiero" e "schiavitù produttiva". In fondo un campo di concentramento è meno totalizzante: c'è sempre la speranza di poter fuggire e, oltre al filo spinato, esiste la libertà. Ma non si può evadere da uno stile di vita che impone di essere, comunque, compresi in una gamma che va da Confusione a Potere, e che obbliga a essere condizionati dalle statistiche per 52 settimane l'anno.

Se questo è vero per i membri dello staff si riflette, come conseguenza, negli atteggiamenti della Chiesa di Scientology verso il pubblico e verso il mondo esterno. Vendita Dura e azioni ai limiti della legalità derivano quasi sempre dalle storture dell'accoppiata condizioni-statistiche.


Contraddizioni nel sistema "Premi e Penalità"

La prima crepa del sistema è nell'equilibrio tra premi e penalità. Infatti le seconde sono preponderanti rispetto ai primi. Tutte le condizione al di sotto di Non Esistenza (Confusione, Tradimento, Nemico, Dubbio e Impedimento) contemplano il dimezzamento o l'annullamento della paga. Bisogna tenere presente che non è raro per gli staff finire nelle condizioni inferiori, specie nei gradini elevati della scala gerarchica e in quei luoghi in cui la disciplina è più dura (vedi Sea Org).

Sopra Impedimento vige il seguente schema:

Non Esistenza -50% della paga
Pericolo -25% della paga
Emergenza -10% della paga
Normale Operatività +10% della paga
Abbondanza +25% della paga
Potere +50% della paga

Potere è una condizione di crescita stabile su una produzione elevatissima ed è molto rara da raggiungere in quell'universo caotico costituito dalle organizzazioni di Scientology. L'equivalente negativo (Non Esistenza) è molto più frequente. Inoltre Hubbard suggerisce di non trascurare mai i lievi cali all'interno di una condizione di Potere.

ůsminuire l'importanza di una discesa solo perché le statistiche sono molto alte, è una follia. La settimana prima hanno potuto farcela, dato che ce l'hanno fatta. Perciò, qual è la cosa sbagliata per cui non hanno potuto farcela di nuovo?
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
Ma cosa si intende per "sminuire l'importanza di una discesa"? Semplicemente il non applicare alcuna sanzione. Ciò significa che anche chi ha una produzione su livelli notevoli può essere sottoposto a penalità.

Così vediamo che su 11 condizioni solo 3 prevedono un premio, e una di esse è quasi irraggiungibile e non esente da sanzioni, mentre le possibilità di essere puniti sono ben 8. Suona contraddittorio in un sistema che dovrebbe mantenere un equilibrio tra pene e benefici.

Il primo effetto per lo staff è lo sforzo frenetico di entrare in quella strettissima fascia che va da Emergenza ad Abbondanza, cosa resa difficilissima dai ritmi infernali con cui la Chiesa di Scientology opera.

Questo è un fattore potente di manipolazione: immaginate un'asse sottile su cui camminare, con ai lati dei guardiani che, in caso di perdita dell'equilibrio, sono pronti a frustarvi per ricacciarvi a forza sull'asse. La fascia che va da Normale Operatività ad Abbondanza è molto "sottile" e tutte le altre condizioni in cui si può finire contengono dosi massicce di tecniche manipolative basate sulla fedeltà al gruppo e all'ideologia di Scientology.

La frequenza di punizioni e la carenza di premi predispone i membri dello staff a essere frenetici e pronti a tutto pur di innalzare la loro produzione. Si diventa frenetici in modo direttamente proporzionale alle difficoltà che si incontrano nell'ottenere una Stat alta.


Giorno per giorno

La schiavitù delle statistiche accompagna i membri dello staff in ogni istante. La scansione settimanale è troppo ravvicinata e partire male può compromettere il risultato finale. Per questo le Stats vengono controllate giorno per giorno paragonandole all'equivalente produzione della settimana appena trascorsa.

Esempio: ho venduto 20 libri e sono in Abbondanza ma dopo le 14.00 si riparte. ╚ giovedì sera e sono ancora a 0. La settimana precedente alla stessa ora avevo venduto 4 libri. Avevo una Stat alta ed ora il terreno mi sta già franando sotto ai piedi. Venerdì mattina sono ancora a quota 0. La settimana precedente ero arrivato a venerdì sera con 8 libri venduti. Inizio a torchiare anche chi non è interessato inventando scuse improbabili, cose del tipo "Hai già il libro? Sei incinta quindi puoi comperare il libro per tuo figlio. ╚ un postulato positivo!" Dovendo recuperare, la mia attenzione si è spostata dalla settimana al giorno. Subito dopo si è trasferita all'ora, per arrivare al singolo istante. L'ansia di produrre è diventata una fedele compagna. L'immediato futuro sarà scandito dalle azioni che dovrò intraprendere per rimediare alla mia Stat declinante.


Abbondanza

Abbondanza è la condizione più delicata che esista. Se non la riconosci, o se non l'affronti con la formula giusta, sarai spacciato.
Precipiterai a rotta di collo. Abbondanza è, strano a dirsi, la più pericolosa di tutte le condizioni, poiché, se non la individui e non applichi la formula, ti ritroverai sfracellato! Se la individui e l'affronti nel modo corretto, ti porterà alle stelle.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
Quindi Abbondanza non solo è uno dei rari casi in cui si viene premiati, è anche difficilissima da mantenere. L'esempio sopracitato è significativo: non appena si ha un picco nella produzione cala la scure del giovedì pomeriggio che livella tutto. Di colpo ci si trova a doversi confrontare con una settimana in cui tutto è andato per il meglio. Forse i 20 libri venduti sono stati il risultato di un lavoro di promozione e di contatti durato 3 settimane, e per ricreare un balzo simile occorre del tempo. Può darsi che non sia stata una vera abbondanza e che il crollo seguente non sia un vero pericolo.

La scadenza ravvicinata con cui si calcolano le statistiche (settimanale ma che, alla fine, viene vissuta istante per istante) crea una serie continua di emergenze artificiose che vengono affrontate usando in modo massiccio le condizioni e le statistiche. I risultati sono: pressione e manipolazione continua. La produttività è spezzata in modo anomalo e vengono spesso assegnate condizioni basse arbitrariamente. Ciò fa parte della fisiologia del sistema di Etica: per funzionare deve imporre una grande quantità di azioni non necessarie. Le azioni non necessarie sono le più pesanti da subire e, accumulandosi, fanno passare la voglia di deviare dal pensiero di LRH.


Penalizzare la produzione

La paga per lo staff di un'Org viene liquidata settimanalmente e si basa su una percentuale del GI (il totale di tutte le somme incassate) della settimana appena conclusa. Se il GI è basso, la paga sarà bassa o inesistente. Ma se il GI è alto non sempre la paga sarà alta. Infatti da esso vanno detratte, tra le altre, anche le cifre per l'acquisto di libri e materiali (GBS) e le somme pagate per i rimborsi (refunds).

Se in una settimana uno scientologist che aveva un credito di 15 milioni di auditing viene convinto a usare quei soldi per l'acquisto di libri e materiali, i 15 milioni vengono detratti dal GI della settimana stessa e la cifra destinata alla paga diminuisce. Azioni simili non sono rare dato che la Chiesa di Scientology impone la filosofia del "compra subito!" e molta gente si ritrova ad avere tanti servizi di auditing o corsi che rimangono in sospeso. La stessa cosa succede in caso di refund poiché i soldi usati sono presi dal GI della settimana.

Se l'Org ha molte spese fisse o dei debiti arretrati, tutti gli oneri vengono coperti a danno della cifra destinata alla paga.

Quindi non sempre "entrate alte" coincide con una paga alta, ma "entrate basse" equivale sempre a una paga bassa, spostando ancora di più l'ago della bilancia a favore delle penalità.

Inoltre se la cifra stanziata per la paga è bassa, tutti quelli che hanno Stats alte sono penalizzati, poiché prendere 8 Ç in una settimana è pur sempre una punizione, anche se senza bonus sarebbero stati 6. 2 Ç in più per una settimana di lavoro durissimo suona come una beffa.
Allo stesso modo, nel caso la cifra stanziata per la paga sia alta, tutti coloro che hanno avuto Stats basse vengono premiati. Ma è molto raro che un'Org abbia entrate così abbondanti da gratificare chi ha prodotto poco. La tendenza a uno strapotere delle penalità rimane valida anche in questo caso.

Il sistema sembra muoversi verso l'esatto contrario rispetto ai principi su cui si dovrebbe basare.

Un'altra contraddizione sta nel fatto che il singolo staff può avere le sue Stats che variano in modo diverso rispetto alle oscillazioni del GI. Magari gli capita di aver prodotto poco e ricevere più soldi rispetto a quando ha prodotto molto.

Con questi metodi si spezza ogni relazione tra il lavorare bene e il ricevere una buona paga.


Altri fattori

Nei casi in cui le Stats siano più di una le penalità aumentano. Per esempio un supervisore dell'accademia basa la propria condizione paragonando due Stats: "completamenti" (numero dei corsi completati dal pubblico) e "punti studenti" (ogni azione di studio ha un punteggio). Se le due Stats sono una in Normale Operatività e l'altra in Emergenza, oppure una in Pericolo e l'altra in Abbondanza, la condizione sarà sempre Emergenza poiché il risultato finale è considerato tendente alla stabilità (percepita come mancata espansione).

Nel caso in cui a un'Org o a un settore di un'Org sia assegnata una condizione di Emergenza, anche chi ha ottenuto una buona produzione sarà sottoposto all'irrigidimento di disciplina previsto dalla condizione di Emergenza. Il concetto che chi ha Stats alte deve essere lasciato in pace vale fino a un certo punto in un sistema in cui i diritti individuali sono secondari rispetto allo scopo supremo di espandere Scientology.


Pandeterminazione

Secondo i dogmi hubbardiani un individuo, essendo un Thetan abile e potente, può migliorare qualsiasi condizione usando esclusivamente l'intenzione. Da ciò se ne deduce che un membro dello staff è in grado di innalzare la propria statistica senza scusa alcuna anche se la sua stat è connessa a un sistema più complesso. Qui entra in gioco il concetto di pandeterminazione:

Piena responsabilità per entrambe le parti di un gioco.
(L. Ron Hubbard, Dizionario Tecnico di Dianetics e Scientology)
Esempio: un supervisore del corso ha pochi studenti: di conseguenza le sue Stats ("completamenti" e "punti studenti") sono basse. Un supervisore rimane in accademia dalla mattina alla sera e ha rari contatti con l'ambiente esterno. ╚ evidente che la colpa della carenza di studenti è delle cattive azioni promozionali e di vendita dell'Org, attività nelle quali lui non è coinvolto. Eppure viene punito e deve risalire la bassa condizione come se ne fosse il solo responsabile.

Situazioni simili sono frequenti. Il caso citato è uno di quelli in cui le azioni del singolo staff vanno sopra le righe nel tentativo di rimediare a una situazione assurda e forzata artificiosamente. Il supervisore diventa un collaboratore attivo dei Registrar nel molestare gli scientologist con richieste pressanti di acquisto dei corsi. Egli ha dovuto rassegnarsi a un'assegnazione ingiusta (lui unico responsabile delle sue Stats) e, per uscirne, deve contribuire alla famigerata Vendita Dura. La sua integrità è stata piegata per ben due volte dal sistema di etica. Ma se riesce ad avere più studenti, la corsa settimanale lo obbliga a far completare più corsi possibile entro giovedì alle 14.00, innalzandolo verso un'effimera abbondanza e creando le condizioni per il successivo crollo.


Incroci pericolosi

Nella Chiesa di Scientology serve a poco avere statistiche alte poiché quelle individuali confluiscono in quelle del dipartimento, le quali confluiscono in quelle della divisione, che confluiscono in quelle dell'Org, e così via. Il cumulo arriva fino alla produzione globale sull'intero pianeta.

Ciò che fa uno staff interessa l'intera scala gerarchica di Scientology e la sua produzione può essere travolta dal marasma delle Stats cumulative.

Se faccio l'auditor e la mia Stat è "ore di auditing ben fatte", al giovedì di prima mattina potrei essere già in Abbondanza. In tal caso nessuno dovrebbe dirmi niente. Ma il capo della mia divisione (Tech Sec) ha come statistica il Valore del Servizio Dato (VSD) che si calcola con il costo dei corsi completati sommato a quello degli intensivi completati (un intensivo è composto da 12,5 ore di auditing). Il VSD è basso e il Tech Sec mi dice "C'è il PC Tal dei Tali a cui mancano 2 ore per completare un intensivo. Chiamalo subito e audiscilo". Così sono obbligato a fare un'azione che considero dannosa. Ma se fosse stata la mia Stat a essere bassa avrei dovuto fare la stessa cosa in prima persona.

Il PC Tal dei Tali viene chiamato sul lavoro e gli viene chiesto di venire immediatamente. Arriva turbato e con una grossa Rottura di ARC. L'auditing non gli dà benefici. Nell'immediato futuro l'abbandono del posto di lavoro gli causerà un sacco di problemi. Nel tempo l'insieme di azioni distruttive simili potrebbe portarlo alla rovina. Ma le azioni distruttive che esulano dal buon senso avvengono quasi sempre dietro la spinta delle statistiche.

Mettiamo che la seduta col PC Tal dei Tali sia durata solo un'ora e mezza. Allora il Tech Sec mi chiederà di fare un po' di admin [riordinare il folder e fare i resoconti delle sedute] per arrivare alle sospirate 12,5 ore dell'intensivo. Il 10% dell'auditing - già molto costoso - può essere calcolato nel tempo che l'auditor impiega a riordinare il folder. L'azione è inutile e si mangia via mezz'ora del credito del PC.

Qui si è compiuto un ribaltamento: la qualità del servizio - pur essendo il chiodo fisso di LRH - è diventata secondaria rispetto all'innalzamento fine a sé stesso delle statistiche.

I germi di questo cambiamento assurdo sono già presenti nei codici di Scientology:

Crimini. Questi comprendono i reati normalmente considerati criminali.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
╚ considerato un crimine
Permettere che una sezione, unità, dipartimento, organizzazione, zona o divisione crolli.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
Data l'onnipotenza dei Thetan, se ne deduce che dietro ogni crollo ci sia la precisa volontà di chi non ha fatto abbastanza.

Più gravi dei Crimini sono gli Atti Soppressivi che vengono definiti come:

ů azioni od omissioni intraprese per sopprimere, ridurre od ostacolare consapevolmente Scientology o degli Scientologist.
L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
Nell'elenco degli Atti Soppressivi troviamo questa sorprendente affermazione:
Qualunque membro dello staff che verbalmente o per mezzo delle sue azioni minaccia di far crollare, o deliberatamente causa il crollo delle sue stat per evitare un ordine legale o on-policy oppure un'azione di etica, dev'essere immediatamente dichiarato.
(L. Ron Hubbard, Introduzione all'Etica di Scientology)
La dichiarazione di persona soppressiva è una misura di eccezionale gravità equivalente all'oblio spirituale per l'eternità. Eppure solo per i casi sopracitati viene usato il termine "dev'essere immediatamente dichiarato". Ciò dà la misura del terrorismo psicologico che aleggia attorno alle statistiche.


Linee di comando

In Scientology ogni attività è controllata in modo capillare. Nel suo schema organizzativo ci sono le cosiddette Linee di Comando, che sono verticali. La struttura voluta da LRH fa sì che ogni area sia controllata da un'entità simile posta più in alto. Il direttore esecutivo (ED) di un'Org ha il proprio superiore nell'ED Continentale, il quale dipende dall'ED Internazionale. Ognuno ha qualcuno a cui rendere conto. L'unica eccezione è David Miscavige, il capo supremo di Scientology.

Chi sta in alto (Senior) comunica coi sottoposti (Junior) usando le Linee di Comando entro le quali, dall'alto verso il basso, viaggiano principalmente ordini, progetti e programmi. Progetti e programmi, semplificando, non sono altro che sequenze di ordini. Il concetto della natura degli ordini è quello di stampo militare: devono essere eseguiti senza discutere. Non a caso la Sea Org è considerata un'organizzazione paramilitare. Nell'elenco dei Crimini troviamo:

Scaricare un problema.

Offrire una soluzione che diviene un problema.

Questi presunti crimini vengono usati dai Senior per bollare i motivi per cui un ordine non è stato eseguito. "Mi stai scaricando un problema, ma da te mi aspetto delle soluzioni" è una frase fin troppo usata. Dal basso verso l'alto devono partire prove che un ordine è stato eseguito. Qualsiasi inadempienza è considerata come lo scaricare un problema. Un crimine che serve a superare le contraddizioni dei dogmi di LRH è
Case sul posto.
L'ortodossia sostiene che 1) il Thetan è onnipotente, 2) il Case inibisce le abilità del Thetan, 3) tutti noi, compresi gli OT8, siamo molto lontani dalle vere abilità del Thetan, 4) ogni mancanza di abilità dipende esclusivamente dal Case.

Ma un membro dello staff non può usare il Case come scusa per non produrre quindi, mentre lavora, lo si deve considerare onnipotente come un Thetan allo stato puro. Se ogni problema dipende dal Case e il Case dev'essere tolto dal posto di lavoro, non esistono limiti a ciò che ci si aspetta da un membro dello staff.

La scala gerarchica di Scientology fa sì che ogni attività sia controllata dall'alto, da un gruppo che è più fanatico rispetto a quello sottoposto. L'enfasi sull'espansione, l'idea che tutto può essere fatto e che gli ordini devono essere eseguiti completano il quadro della pressione anomala generata dalle statistiche. L'intero sistema di etica dà il suo contributo con Condizioni e Overt e Withhold, strumenti profondamente intrecciati tra loro.


Conclusione

Renderti disponibile questo saggio ha comportato molte ore di lavoro. Contribuisci anche tu a mantenere vivo questo sito con una una

In questa sezione sono elencati molti dei fattori che contribuiscono a fare delle Stats uno strumento impazzito, spesso fine a sé stesso, che si autoalimenta in continuazione; i problemi legali che hanno afflitto e continuano ad affliggere Scientology sono spesso generati dalla pressione provocata dalle statistiche.

Quando sul pubblico si abbattono molte azioni distruttive ci saranno individui rovinati e famiglie a pezzi. Ciò provoca denunce e processi a non finire. Una brutta esperienza con Scientology è quasi sempre provocata da un cumulo di azioni distruttive e palesemente insensate. Sono palesemente insensate perché anche chi è indottrinato ne percepisce la distruttività e non le metterebbe mai in pratica se non fosse in qualche modo obbligato. La filosofia di Scientology può non piacere o essere considerata "ciarlataneria pseudoscientifica", ma è solo la sua estremizzazione che la rende pericolosa e virulenta.


Note:

8. Eventualmente si veda: Sballo da auditing.

9. Scambio attraverso le dinamiche:

«Una persona che non produce diventa mentalmente o fisicamente malata, poiché il suo fattore di scambio non è a posto. Il rimedio è piuttosto semplice. Prima di tutto si deve conoscere tutto sullo scambio come trattato nelle Policy Letter sul "chiarimento del prodotto". Poi si deve chiarire per bene questo con le persone che non producono. Chiarite le definizioni di dinamiche e poi fate disegnare alla persona un grande quadro e fatele dire cosa lei dà alla prima dinamica e cosa la prima dinamica dà a lei. E così via con le altre dinamiche. Quindi fatele esaminare "la sua seconda dinamica". Cosa la sua seconda dinamica dà alla sua prima dinamica. Cosa la seconda dinamica dà alla seconda dinamica e cosa dà a lei. E così via fino ad avere una rete di queste frecce di scambio, ciascuna in entrambi i sensi. Ad un certo punto la persona avrà una grossa realizzazione. Essa, se è grande, è il fenomeno finale. Non sorprendetevi se ogni tanto vedrete una persona che cambia l'aspetto fisico del suo volto. (HCO PL 4 Apr. 72) [Quanto sopra è solo un breve sommario. La procedura completa si trova nell'HCO PL citata]»
L. Ron Hubbard, Dizionario Tecnico di Dianetics e Scientology

10. Condizioni sulle dinamiche:

«un'azione di etica. Fate studiare alla persona le formule delle condizioni. Chiarite le parole attinenti alle otto dinamiche, e cosa sono le dinamiche. A questo punto chiedetele quale è la sua condizione sulla prima dinamica. Fatele studiare le formule. Non bevetevi nessun tipo di PR loquace. Quando è completamente sicura di quella che è veramente la sua condizione sulla prima dinamica avrà una realizzazione. Proseguite in modo simile su ciascuna delle dinamiche fino ad avere una condizione per ciascuna. Continuate a lavorare in questo modo. Ad un certo punto la persona comincerà a cambiare in modo rilevante. (HCO PL 4 Apr. 72) [Quanto sopra è solo un breve sommario. La procedura completa si trova nell'HCO PL citata]»
L. Ron Hubbard, Dizionario Tecnico di Dianetics e Scientology.
 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non Ŕ consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it